Compagnia

Breve storia della Compagnia Teatro San Rocco

Sono ormai trascorsi quasi trenta anni da quando alcuni giovani dell´Oratorio Salesiano di Sondrio decisero che era giunto il momento di far rinascere quella tradizione teatrale che, spentasi da qualche tempo, aveva visto intere generazioni crescere con la passione per la recitazione.
ZiaCarlo
Oggi quel gruppo di amici, non più giovani ma sempre entusiasti, continua a divertirsi e, speriamo, a far divertire con il teatro. In tutti questi anni si é cercato di affrontare, sempre alla ricerca della qualità, i più svariati generi teatrali. Si é passati dalla commedia tipicamente oratoriana (“Quel simpatico zio parroco” di F. Roberto)a quella dialettale(“El tempural de l’undes” rivisitazione di Scarpetta), dalla parodia (“Lassù qualcuno mi ama” trasposizione del film Roky) all´operetta (“Ma chi é”), dal recital (“La marionetta Klaus”) a testi autoprodotti recitati dai più giovani (“C’era due volte il barone Lamberto” riduzione di una novella di G. Rodari) e al teatro per bambini (“Il rastramello” dello Specchio Magico).
Arlecchino
Le produzioni di questi ultimi anni si é rivolta principalmente ai classici della commedia, in particolare si é messo in scena:
“Il servitore di due padroni” di C. Goldoni
“Il Povero Piero” e ” Il viaggio di Celestino” di A. Campanile
“Prove di scena ” fusione del ‘Teatro comico’ di C. Goldoni e ‘Le furberie di Scapino’ di Moliere
“‘O miedico de pazzi'” di Scarpetta
“La zia di Carlo” di Brandon Thomas
“Le sorprese del Divorzio” di Bisson
“Mi é caduta una cavalla nel letto” e “E adesso … Tango!” di Augusto Bonardi
“Rumori fuori scena” di Michael Frayn, “Spirito Allegro” di Noel Coward, “Rumors” di Neil Simon.

Il maggior vanto della Compagnia é stato quello di aver dato la possibilità ad un gran numero di persone di provare, senza pretendere da loro attitudini particolari, l´esperienza di salire su un palco e recitare davanti ad un pubblico. Qualcuno si é accontentato di quella sola prova, altri hanno trovato spazio in altre compagnie, alcuni sono rimasti, altri ancora hanno deciso di affinare le loro qualità frequentando una scuola di recitazione, e si spera che tutti abbiano imparato ad amare il teatro.

Associazione culturale settore teatro con propria compagnia, con rassegne per bambini e adulti, con laboratori per scuole, gestione della Sala Don Chiari